Informativa per il trattamento di dati personali dei Signori Farmacisti
ex D.lgs. 30 giugno 2003 n. 196 consolidato (“Codice Privacy”)


Egr. Dottore,

Le rendiamo noto che allo scopo di ottemperare agli adempimenti previsti dal D.lgs. 219/2006 in materia di pubblicità dei medicinali ed in particolare a quello relativo alla comunicazione ad AIFA del numero di Farmacisti visitati annualmente nell’ambito dell’attività di informazione scientifica sul farmaco compiuta dai nostri informatori scientifici, i Suoi dati personali (nome e cognome) sono oggetto di specifico trattamento da parte della nostra Azienda. La base giuridica del trattamento è l’art. 6.1.(c) del Regolamento (UE) 2016/679 (“Regolamento”).

Il Titolare del Trattamento è Malesci Istituto Farmacobiologico S.p.A. con sede in Via Lungo l’Ema, 7, 50012 Bagno a Ripoli (FI) (il “Titolare”). Il Data Protection Officer (“DPO”) è contattabile all’indirizzo email dpo@menarini.com

I Dati saranno trattati in forma cartacea ed elettronica e immessi nel sistema informativo aziendale nel rispetto della normativa applicabile, compresi i profili di sicurezza e confidenzialità ed ispirandosi ai principi di correttezza e liceità di trattamento. I Dati saranno conservati per il periodo strettamente necessario a conseguire le finalità per cui sono stati raccolti; in ogni caso il criterio utilizzato per determinare tale periodo è improntato al rispetto dei termini consentiti dalle leggi applicabili e dai principi di minimizzazione del trattamento e di razionale gestione degli archivi. Aggiorniamo e manuteniamo i nostri database affinché i Dati siano sempre corretti ed esatti.

Sono autorizzati a trattare i Dati i soggetti autorizzati al trattamento dei dati personali appartenenti alle categorie degli amministrativi, informatori scientifici, e altri soggetti che necessitino di trattarli nello svolgimento delle relative mansioni. Per attività di natura organizzativa, amministrativa, finanziaria e contabile, ai sensi artt. 6 e 9 e dei Considerando 48 e 52 del Regolamento, i Dati potranno essere comunicati ad altre società del Gruppo Menarini, anche in Paesi Extra UE (di seguito “Paesi Terzi”). Ai sensi delle disposizioni normative e regolamentari cui siamo sottoposti, potremmo comunicare i dati, oltre che all’AIFA, anche ad altri enti pubblici o autorità; inoltre, potremmo comunicare i dati a società terze, anche esterne al Gruppo Menarini, quali fornitori, subfornitori, provider di servizi informatici e di “Cloud Computing”, studi professionali ecc., che svolgono attività tecniche, fiscali o amministrative per nostro conto, sia nella UE che in Paesi Terzi. A seconda del caso, tali soggetti agiranno quali Titolari o Responsabili del trattamento per le stesse finalità sopra indicate e secondo la legge applicabile. Per quanto concerne l’eventuale trasferimento dei Dati verso Paesi Terzi, tra cui Paesi che potrebbero non garantire il medesimo livello di tutela previsto dalla normativa applicabile, Le rendiamo comunque noto che il trattamento avverrà solo in base a una delle modalità consentite dalla legge vigente, es. l’adozione di Clausole Standard approvate dalla Commissione EU, la selezione di soggetti aderenti a programmi internazionali per la libera circolazione dei dati (es. EU-USA Privacy Shield) o operanti in Paesi considerati sicuri dalla Commissione EU. I Suoi dati non saranno accessibili, né condivisi con soggetti diversi da quelli sopra indicati e non saranno diffusi in alcun modo.

Contattando il Titolare ai recapiti di cui sopra, Lei potrà far valere in qualsiasi momento i diritti di cui agli artt. 15-22 del Regolamento, ad es. ottenere conferma dell’esistenza o meno di dati che La riguardano, accedere a tali dati, verificarne contenuto, origine, esattezza, ubicazione (anche in relazione ai Paesi Terzi ove i dati si trovino), chiederne copia, integrazione, aggiornamento, rettificazione e, nei casi previsti dalla legge vigente, la limitazione, cancellazione, trasformazione in forma anonima, opposizione per motivi legittimi al trattamento. La informiamo inoltre che potrà segnalare al DPO eventuali utilizzi dei dati non ritenuti corretti o ingiustificati; potrà infine proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali.